Leggi qualche riga di "Dove nascono i sogni"

Ora i loro moti sembrano quietati. Il marinaio guarda Ioanna, segue il suo respiro regolare, i suoi occhi battere lenti un tempo interiore, così come il vento soffia calmo fuori della casa, un ritmo che via via riprende fiato e muove la porta e gli scuri, li batte cautamente facendo entrare un'aria nuova, portata dal mare a dire chissà cosa.    

"Dove volano gli angeli libererò il mio canto d'amore per te". La voce di Ioanna lo rapisce completamente. Si chiede da dove provengano quelle parole, non le ha udite nel sogno, sembra che rimbalzino direttamente   dentro di lui, da un recesso non ancora conosciuto, da una zona d'ombra o da un riflesso di luce che gli si posa dritto negli occhi.    

Il volto di Ioanna non è nuovo nella sua memoria. Come l'avesse già incontrato, non sa quando, forse anni o forse millenni fa. Ma dentro di lui esistono delle tracce che lo portano verso quella donna. E' questo il sentimento che lo anima. Un sentimento dai contorni incerti, delicato e misterioso, ancora troppo acerbo per poterlo assaporare. Lo lascia vagare nella sua mente, senza aggredirlo, lo lascia libero di affacciarsi e di ritrarsi, di sfuggirgli, perché sente che non può fare altrimenti,  perché sente che solo così potrà altrettanto liberamente tornare a vivere in lui.

Vieni a conoscere i personaggi, clicca qui. Se vuoi leggere la trama clicca qui.

Per ricevere informazioni o acquistarne una copia scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

I Personaggi.

Il racconto coinvolge tre generazioni, come se la vocazione di "impastatore di sogni" si possa in qualche modo trasmettere. Alcuni personaggi appartengono solo alla realtà, altri solo ai sogni e altri a entrambi i   piani. Nell'evolversi degli eventi i personaggi si confrontano con quest'ultima possibilità, quella di varcare le soglie dell'ordinario per entrare nell'universo intero, dove i due piani si nutrono a vicenda, perché intimamente connessi.

· Achille, il marinaio che arriva a Thassos durante la 2° guerra mondiale. E' il protagonista, il trait d'union tra sogno e realtà, ma anche tra luci e ombre. Il suo viaggio, il desiderio intenso che lo anima, il brivido che lo attraversa, appartengono alla nostra voglia di sentirci completi, consistenti, con un senso d'identità globale, interiore, spirituale. Il suo percorso, la simbologia del mare, rappresentano la formazione e la crescita interiore, rappresentano soprattutto la ricerca di senso, di collocazione, il desiderio di ricucire le fratture, di far fronte alle paure e di ritrovare se stessi in una prospettiva più ampia.

· Ioanna, la giovane greca, rappresenta la porta che possiamo attraversare per entrare nel mondo dei sogni. Il sogno come opportunità di amore e di esplorazione. Fino a farne un'apologia. I sogni, quando sono in sintonia con il nostro essere profondo, possono, come       un radar, aiutarci a trovare la sostanza del vivere, a cogliere il valore autentico che percepiamo come essenziale, a entrarne in comunione, a essere radiosi e felici di questo. Ma i sogni non si nutrono di sogni. Dalla realtà nascono e a essa tornano, dando luogo a infinite possibilità creative. In questo senso il sogno è una ricerca di comunione che si ottiene allorquando sentiamo la coerenza interna che ci permette di vivere la coerenza esterna, nel mondo e negli altri.

· Michela, la moglie di Achille, rappresenta il principio di realtà, il lato terreno del sogno. La necessità e la possibilità di affrontare gli eventi dolorosi. Ma anche il divenire, il cambiamento, la circolarità, la dinamicità dei fatti della vita. Vale a dire: nessuna notte è infinità, prima o poi verrà di nuovo il mattino e qualcosa cambierà.

· Giovanni, il figlio di Achille, rappresenta il principio di continuità. Come Giano bifronte porta con sé il passato (Achille) e il futuro (Sara). Accompagna il lettore durante l'intero percorso, con discrezione, non si sostituisce mai a lui. Cerca di raccontare l'amore e la vita come un viaggio su un treno che ci culla dolcemente, ci travolge, ci lascia storditi, a volte con esplosioni di pura felicità altre di dolore che annienta.

· Sara, la figlia di Giovanni, rappresenta il Kairòs, il tempo propizio in cui è possibile ritrovare il senso e il valore di un prima e di un dopo.

· Maria, la compagna di viaggio di Giovanni, rappresenta la vita quotidiana, il significato delle coincidenze che si svela nella ricerca dei nessi. Rappresenta l'incontro improvviso che si rivela dono, a patto di riuscire a cogliere le differenze, cioè a vedere e non solo a guardare.    

Per leggerne qualche riga, clicca qui. Per leggere la trama, clicca qui.    

Per ricevere informazioni o acquistarne una copia, scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

copertinamini

Per vedere il video dell'intervista, clicca qui.

Il counseling: un modo di prendersi cura della vita. VideoIntervista su radio International del 25 settembre 2019.

 

Liberarsi dallo stress: rilassamento e armonia di Sé Verso la libertà emotiva  seminario esperienziale

inizio lunedì 8 giugno 1° incontro gratuito on line

ore 17.30 – 19.00

landscape-4444133 1920

 

La Scuola Italiana di Counseling Motivazionale Integrato organizza seminari che rappresentano una potente risposta a tutte quelle situazioni di stress, di demotivazione e di stanchezza interiore e a tutte le situazioni in cui tensione e pensieri indesiderati limitano la nostra carica vitale, le nostre difese psico-fisiche e la nostra voglia di vivere, ostacolando nelle persone un utilizzo globale delle risorse individuali.

 

Per info: studio@antoniobimbo-counselor.it

 

Trainer: dott. Antonio Bimbo, Counselor Supervisor

 Leggi programma

Chipuoessereinteressato1

Inviare una mail a sedeintegrata@scuoladicounseling.it per ricevere info, programmi, costi e prenotazione colloquio conoscitivo. Vedi http://www.scuoladicounseling.it/

 

scheda-iscrizione-2019Il 27 marzo 2021 inizierà il nuovo 1° anno del corso triennale per Counselor Motivazionale 2021/2023, riconosciuto da AssoCounseling. Dal 2020 per iscriversi al corso per counselor richiesta esperienza quinquennale di lavoro nell’area relazioni  d’aiuto oppure una laurea triennale.

Aperte le scrizioni con richiesta borsa di studio da 1.000 €. Scheda iscrizione scaricala qui. Inviate al più presto la scheda d'iscrizione a ferrara@scuoladicounseling.it  o via fax allo 0532.750772.

// script cookie alert